Banner

Marchio di qualità

polizza postuma

Bollino Blu

Modifiche apportate dal D.L. Semplificazioni

AGGIORNAMENTO La Giunta Regionale del Veneto nella seduta del 4 dicembre 2012 ha approvato la DGR n. 2472 inerente il controllo obbligatorio dei dispositivi di combustione e scarico degli autoveicoli e dei motoveicoli (regime del bollino blu).

La delibera conferma l’obbligo di controllo, a decorrere dal 2012, esclusivamente al momento della revisione obbligatoria periodica del mezzo, in conformità a quanto previsto dalla disciplina nazionale di settore.

Inoltre stabilisce che non si rende necessaria l’applicazione del bollino blu sul parabrezza del veicolo, in quanto l’esito della revisione periodica che attesta la regolarità o meno del veicolo è riscontrabile sulla carta di circolazione.

Per un maggiore approfondimento si rimanda al testo del provvedimento regionale allegato. (SCARICA)

Sul Supplemento ordinario n. 27 alla Gazzetta ufficiale n. 33 del 9 febbraio è stato pubblicato il Decreto-legge 9 febbraio 2012, n. 5 recante "Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo". Il decreto-legge in argomento era stato approvato una prima volta dal Consiglio dei Ministri del 27 gennaio ma successivamente sono stati necessari alcuni aggiustamenti tecnici e, quindi, la nuova approvazione il 3 febbraio a causa delle modifiche richieste dalla Ragioneria generale dello Stato prima della firma del provvedimento da parte del Capo dello Stato Giorgio Napolitano e della successiva pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale.

Il testo del decreto-legge consta di 63 articoli tra cui quello che riguarda il Bollino Blu (art. 11 comma 8). E’ saltato l’obbligo annuale di effettuare il bollino blu, l’articolo 11 del decreto infatti riporta la seguente dicitura: «a decorrere dall’anno 2012 il controllo obbligatorio dei dispositivi di combustione e scarico degli autoveicoli e dei motoveicoli, ove previsto, è effettuato esclusivamente al momento della revisione obbligatoria periodica del mezzo».

Come noto, un Decreto Legge entro 60 gg dalla sua entrata in vigore deve essere convertito in legge pena la decadenza e, quindi, in questo periodo di tempo cercheremo di mettere in atto tutti i sistemi per ottenere la cancellazione del comma 8 dell’art.11. Fino a che ciò non accade è in vigore quanto sancito dal Decreto legge semplificazioni e quindi che il bollino blu va effettuato esclusivamente al momento della revisione obbligatoria periodica del mezzo.

Sulla questione, il Presidente provinciale Autoriparatori, Natalino Bernardi, ha espresso la propria opinione intervenendo anche sulla stampa locale con un’intervista in cui si evidenziano le conseguenze che la decisione del Governo provoca sulla categoria.


Il Bollino Blu è obbligatorio dal 1 luglio 2005 su tutto il territorio della Regione Veneto con le seguenti modalità:

  • L'obbligo è esteso solo agli autoveicoli (art.54 CdS)
  • L'obbligo è esteso a tutto il territorio Regionale, sia centri urbani che aree extraurbane.
  • L'obbligo del Bollino Blu ha cadenza annuale, e per i veicoli nuovi è previsto solo dopo il 4° anno di vita, e quindi in fase di prima revisione.
  • La validità del Bollino Blu per i veicoli immatricolati prima del 1° gennaio 1988 è semestrale;

La sanzione di € 71,00 per la mancata presenza del Bollino Blu viene applicata da parte delle Autorità di Vigilanza dal 1 gennaio 2007.

Le Amministrazioni Comunali hanno demandato alla Provincia il compito di coordinamento e gestione delle attività afferenti al Bollino Blu e quindi:

  • autorizzazione alle officine che intendono dotarsi delle attrezzature tecniche idonee al rilascio del Bollino Blu;
  • determinazione delle modalità di svolgimento e dei costi del servizio per l'utenza;
  • cura della stampa annuale e della fornitura dei Bollini Blu per le officine.

Controllo gas di scaricoLa Provincia è chiamata anche al controllo successivo sull'operato delle officine autorizzate, sia in merito agli aspetti amministrativi che in merito alle attrezzature e agli strumenti utilizzati, che devono essere tarati con cadenza annuale per mezzo delle ditte che effettuano la vendita e la manutenzione delle attrezzature medesime.

Ogni Provincia, in accordo con le Associazioni di categoria di settore, ha ritenuto di individuare un'unica tariffa indipendentemente dal tipo di alimentazione.

Tutti coloro che sono abilitati ad effettuare i controlli e a rilasciare il Bollino Blu devono esporre all'esterno dei locali lo speciale contrassegno,  rilasciato dalla propria Amministrazione Provinciale, ove viene indicato il numero dell'autorizzazione.

FONTI:

Regione Veneto, Provincia di Vicenza


Servizi ONLINE per l'autoriparatore artigiano

Circolari Tecniche

Calendario Eventi

Ultimo mese Novembre 2017 Prossimo mese
L M M G V S D
week 44 1 2 3 4 5
week 45 6 7 8 9 10 11 12
week 46 13 14 15 16 17 18 19
week 47 20 21 22 23 24 25 26
week 48 27 28 29 30

Formazione

Cesar