Banner

Marchio di qualità

polizza postuma

Legge 122

Al fine di raggiungere un più elevato grado di sicurezza nella circolazione stradale e per qualificare i servizi resi dalle imprese di autoriparazione, la legge 122/92 disciplina l’attività di manutenzione e di riparazione dei veicoli e dei complessi di veicoli a motore, ivi compresi ciclomotori, macchine agricole, rimorchi e carrelli, adibiti al trasporto su strada di persone e di cose, di seguito denominata “attività di autoriparazione”

Rientrano nell’attività di autoriparazione tutti gli interventi di sostituzione, modificazione e ripristino di qualsiasi componente, anche particolare, dei veicoli e dei complessi di veicoli a motore di cui al paragrafo precedente, nonché l’installazione, sugli stessi veicoli e complessi di veicoli a motore, di impianti e componenti fissi.

L’attività di autoriparazione si distingue in:

meccanica e motoristica

carrozzeria

elettrauto

gommista

E’ possibile richiedere eventuali limitazioni o specifiche di voce riferite alle singole sezioni.

Tali imprese sono tenute a presentare denuncia di inizio attività ai sensi dell’art. 19 della l. 241/90 all’Ufficio del Registro delle Imprese nella cui provincia è collocata l’officina o all’Albo delle Imprese Artigiane della provincia ove è ubicata l’officina (utilizzando il modello unificato D.I.A. 122, disponibile sui siti internet e presso gli sportelli delle Camere di Commercio del Triveneto).

Non rientrano nell’attività di autoriparazione le attività di preparazione di auto e moto da corsa e gokart (che non vanno su strada), le attività di lavaggio, di rifornimento carburante, di sostituzione del filtro dell’aria, del filtro dell’olio, dell’olio lubrificante e di altri liquidi lubrificanti o di raffreddamento e gli interventi di ordinaria e minuta manutenzione e riparazione che devono in ogni caso essere effettuate nel rispetto delle norme vigenti in materia di tutela dell’inquinamento atmosferico e di smaltimento dei rifiuti, nonché l’attività di commercio di veicoli.

Sono soggette alla denuncia di inizio attività anche le imprese che svolgono attività di autoriparazione su automezzi propri, tramite gli uffici tecnici interni.

Le imprese stabilite in uno Stato membro dell’Unione europea che intendano aprire sedi o unità locali sul territorio nazionale per svolgere l’attività di autoriparazione hanno titolo all’iscrizione qualora sussistano i requisiti prescritti dalla normativa dello Stato di provenienza per lo svolgimento della predetta attività.

FONTE: Guida Triveneto attività di autoriparazione

Servizi ONLINE per l'autoriparatore artigiano

Circolari Tecniche

Calendario Eventi

Ultimo mese Novembre 2017 Prossimo mese
L M M G V S D
week 44 1 2 3 4 5
week 45 6 7 8 9 10 11 12
week 46 13 14 15 16 17 18 19
week 47 20 21 22 23 24 25 26
week 48 27 28 29 30

Formazione

Cesar